ANCIT (ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSERVIERI ITTICI): SIMONE LEGNANI ELETTO NUOVO PRESIDENTE PER IL BIENNIO 2017-2019

Martedì 11 luglio 2017 — L'Assemblea dell'ANCIT (Associazione Nazionale Conservieri Ittici) ha eletto Simone Legnani Presidente per il biennio 2017/2019. Simone Legnani, che ha sviluppato la sua carriera in Bolton Alimentari, azienda leader del settore, subentra a Vito Santarsiero della Nino Castiglione, in carica dal 2011 al 2017.

Tra le priorità enunciate dal neo Presidente, la necessità di tutelare la produzione e promuovere l'immagine delle conserve ittiche, nei rapporti con le Istituzioni sia europee che nazionali e nei confronti del consumatore, rafforzando la coesione tra le Aziende associate. “Il 2016 è stato un anno positivo per il tonno in scatola – afferma il Simone Legnani– con un consumo in crescita del +2% e la conferma di essere tra i comparti più dinamici dell’industria alimentare italiana. Il consumatore continua a preferire questo alimento, che coniuga gusto, qualità, sicurezza e risparmio, ed è importante che sia sempre informato in maniera appropriata. Da tempo ANCIT sta portando avanti una campagna di informazione, al fine di valorizzare l’impegno profuso dalle aziende di produttori di conserve ittiche nel garantire il massimo della qualità e sicurezza. A tal proposito, ringrazio il mio predecessore Vito Santarsiero e la nostra Associazione per l’importantissimo lavoro svolto finora”.

Nato a Milano 58 anni fa, con una laurea conseguita in Medicina Veterinaria, Simone Legnani sarà affiancato da 2 Vicepresidenti, Vito Santarsiero della Nino Castiglione e Giovanni Battista Valsecchi della Generale Conserve.

Costituita nel 1961, ANCIT (Associazione Nazionale Conservieri Ittici e delle Tonnare) è l’Associazione che rappresenta le Imprese operanti nel settore delle conserve ittiche, in particolare i produttori di tonno in scatola e di altri prodotti ittici conservati, quali acciughe sott’olio, sgombri e sardine. Con una produzione pari a 74 mila tonnellate (+9% rispetto al 2015), l’Italia è il secondo produttore europeo di tonno in scatola dopo la Spagna. Dal punto di vista dei consumi, nello stesso 2016 gli italiani hanno acquistato 150 mila tonnellate di tonno in scatola (+2% rispetto al 2015) per un valore di 1,2 miliardi di euro. ANCIT aderisce a livello nazionale a Federalimentare e Confindustria, in campo europeo ad AIPCE-CEP (Associazione europea dei trasformatori del pesce) ed a EUROTHON (Comitato europeo interprofessionale del tonno tropicale).

Ivana Calò Media Relation Consultant at INC - Istituto Nazionale per la Comunicazione